tariffa estrella

Frenesia è l’epoca del caos insoddisfazione e impotenza Un universo senza futuro tenta di masticarci continuamente Contratti di una sola parte relazioni di lavoro, vuoto e precarietà L’anima barcolla in un sensa senso di primavere che ci immaginiamo dove troverò un appiglio? Ma poi il sole, treno. palla veloce che corre in mezzo al quadro disegnato dal finestrino un raggio-brivido … Continua a leggere

Ti prometto che guiderò tutta la notte, solo per comprarti un paio di scarpe

quante cose potremmo fare da cosi lontano? quante cose nuove che ancora non facciamo? che la distanza può diventare una scusa per sentirci più vicini basta il contatto giusto ma molto spesso sembra una strada chiusa come quando piano piano,ritorniamo ognuno nella propria città.   Seguo la notte fumando un cannone dopo l’altro guardando gli autobus che non passano mai. … Continua a leggere

Buon Compleanno

anche se ora  la matita sottile della realtà, stà disegnando per te confini sempre più sfumati, e solo con gli occhi, a volte, non mi riconosci più, ti chiedo ancora una promessa: quando arriverai nel paradiso che ti aspetta, preparami la pasta con le patate. Quella che ti chiedo da sempre, ma che da un pò di tempo non mi puoi più … Continua a leggere

aspettiamo, un futuro

Aspettiamo. non facciamo altro che aspettare. è stato l’argomento di una cena di qualche giorno fà, e sembra il destino comune della nostra generazione. generazione che va dai 25 ai 39 anni. generazione che aspetta. aspetta la risoluzione di una graduatoria. aspetta di sapere se il prossimo mese avrà ancora il suo lavoro. aspetta di sapere se mai lo troverà un … Continua a leggere

Un’altra famiglia

Una sigaretta arrotolata. l’accendo. faccio un tiro. scrivo. si spegne. la riaccendo. faccio un altro tiro. scrivo ancora. si rispegne. Seduta di fianco a me,con il tuo vestito per dormire. resti, sull’altro divano, ma è meglio che non ti guardo. Non ti posso toccare. Lo vedo che aspetti qualcosa. Con la coda dell’occhio. Continuo a scrivere. Faccio un tiro, ma … Continua a leggere

lasciamo perdere?

mi viene da ridere sono le sei del mattino,e continuo a fumare, aspettando il giorno. La lampada appoggiata delicatamente sul mio comodino le piante verdi sulla terrazza e la finestra aperta, lasciano passare un vento tiepido, che a quest’ora,quasi, non sembra neanche estate. cosi, un po’ per caso, capisco che non vedo l’ora di vederti. Potrebbe essere una notte terribile, … Continua a leggere

ad esempio..

anche oggi, il giorno, se ne stà piano piano andando via. con le nostre indifferenze, blasfeme,solitudini di vanità. Stavo giusto leggendo nel pomeriggio: “Tutti gli uomini, quando nascono, polarizzano l’aggressività del resto della propia specie su se stessi. E la loro felicità futura dipenderà esclusivamente, dalla personale capacità di svincolarsi dal ruolo di vittima.” già. ci sentiamo un pò tutti fratelli figli unici, … Continua a leggere

indovina chi è

Questo individuo è essenzialmente una palla al piede, a giudicare dal materiale video nel quale lo si vede ai vertici politici in compagnia di altri mandatari o in occasioni mondane più frivole. In realtà, il suo comportamento è identico negli uni e nelle altre, soltanto che nei primi finge di essere l’anfitrione, lo fa sempre (per dire, anche se si … Continua a leggere